Storia dell'ITE C. Colamonico

L’Istituto Tecnico Economico “C. Colamonico” nasce nell’anno scolastico 1974/75, come sezione staccata dell’ITC "Giulio Cesare" di Bari; nell’a.s. 1979/80 acquisisce l’autonomia scolastica e nel 1983 la scuola viene intitolata a Carmelo Colamonico, illustre studioso e geografo di Acquaviva delle Fonti.

Successivamente l’offerta formativa si implementa con i corsi per : Programmatori (1985/86), IGEA (1990/91), MERCURIO (1991/92), Corso Serale (2000/01), ERICA (Linguistico) (2004/05), Indirizzo Turismo (2012/13).
Nella sua nuova sede inaugurata nell’a.s. 1999/2000, l’Istituto si presenta come una struttura moderna, ariosa, dotata di ampi spazi funzionali alle varie attività didattiche laboratori linguistici, d’informatica, scientifico, palestra coperta, campi esterni di calcetto e pallavolo/pallacanestro, sale per riunioni.

La struttura è in posizione ottimale per i collegamenti con i paesi limitrofi sia quelli raggiungibili con le Ferrovie dello Stato, la stazione dista un centinaio di metri, sia quelli che si raccordano ad essa con Pullman dedicati, le cui fermate sono prossime alla scuola.
L’apertura internazionale e la costante attenzione ai settori più innovativi e strategici per lo sviluppo locale (informatica, logistica, turismo) hanno da sempre caratterizzato questo Istituto, garantendo agli studenti competenze adeguate per entrare nel mondo del lavoro o per proseguire negli studi universitari (come dimostrato dai dati ministeriali e dall’Indagine Eduscopio della Fondazione Agnelli).

L’Istituto Tecnico Economico “C. Colamonico” opera nei settori giuridico-economico-aziendale, linguistico-aziendale, informatico-aziendale e turistico dell’istruzione tecnica.
Con il recente riordino scolastico, esso rientra nel Settore Economico e accoglie: