Le radici del nostro paese

Zona Salentino Un'altra tesi vuole che i primi insediamenti acquavivesi risalgano al VI / VIII secolo dopo Cristo,anche se a Salentino è comunque stata accertata l'esistenza di un antico insediamento, confermata da alcuni scavi effettuati negli anni '70. Gli scavi rivelarono l'esistenza di un nucleo di abitazioni con focolari e portarono alla luce antiche sepolture con scheletri umani.

Probabilmente una maggiore fertilità delle terre più a valle, la ricchezza di acque sorgive che scorrevano nel sottosuolo a pochi metri dalla superficie, o qualche devastazione furono le cause che indussero gli abitanti di Salentino a spostarsi verso l'attuale centro urbano.
Il nome di Acquaviva risulta tra le sedi episcopali già nei primi tempi della Chiesa.

Zona in B/NDurante il Medio Evo fu distrutta dai barbari e gli abitanti superstiti errarono nei dintorni vivendo in ricoveri precari sino a quando l'imperatore Ludovico II non liberò queste contrade dalle scorrerie di Longobardi e Saraceni.

La fertilit? delle terre, la presenza di acqua nel sottosuolo, il clima temperato, permisero che Acquaviva si sviluppasse molto rapidamente e molto più degli altri insediamenti della zona.
La presenza delle ricche falde acquifere, nei secoli successivi, portò ad aggiungere, al nome di Acquaviva, la dicitura "delle Fonti".