La cattedrale

Da questa epigrafe si rileva che il nostro massimo tempio fu ampliato nel secolo XVI. Si rileva, inoltre, che ne preesisteva uno meno ampio, certamente edificato in tempi molto lontani, se vero che ai nostri padri, che ne iniziarono la riedificazione, apparve piccolo, tenebroso e gravemente compromesso nella statica.

Riedificata, presumibilmente su una preesistente chiesa normanna, nel corso del XVI secolo, quando la città è sotto la signoria degli Acquaviva d'Aragona, è stata consacrata nel 1623.
La struttura è a croce latina con abside non visibile dall'esterno.