Scuola-Lavoro: Il turismo come volano dell'economia...

Scuola-Lavoro: Il turismo come volano dell'economia

Alternanza scuola-lavoro 12° edizione
Il turismo come volano dell'economia regionale e la sua promozione a livello internazionale

Opportunità formative, competitività e lungimiranza hanno guidato la progettazione di un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro (120 ore in totale) in coerenza con le caratteristiche degli indirizzi Turistico e Relazioni Internazionali per il Marketing.


Consapevoli che la conoscenza del territorio, attraverso specifiche azioni di interazione, valorizzazione e promozione dello stesso, costituisca l’azione cardine in grado di promuovere la crescita collettiva in termini di identità e coesione sociale e di migliorare la competitività del sistema economico turistico, finalità generale del progetto è quella di alimentare nei partecipanti un atteggiamento consapevole e costruttivo verso il patrimonio territoriale da esperire come potenziale startup professionale.
Il progetto, infatti, mira ad allargare il ventaglio di stimoli formativi proiettando i nostri studenti in alcune importanti e strategiche realtà territoriali del settore turistico in grado di fornire loro gli strumenti professionali per intervenire nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, paesaggistico, ambientale in ambito locale ed internazionale.

Secondo un percorso di alternanza scuola-lavoro gli studenti delle classi 4 A Turismo e 4 A RIM hanno frequentato lo scorso anno 30 ore di lezioni di formazione propedeutica con esperti di settore, sia a scuola che sul campo. In particolare hanno affrontato tematiche legate al marketing turistico e territoriale, al management delle strutture ricettive, alla gestione e organizzazione di itinerari turistici.

Quest'anno (2015-2016) ciascun corsista è coinvolto in 90 ore di stage aziendale, sia in Italia che all’estero, per la precisione a Malta, in base ad una programmazione integrata scuola-aziende/enti territoriali che si inserisce nel solco di iniziative già avviate negli anni precedenti e scaturisce dall’esigenza di ampliare l’offerta formativa dell’Istituto con particolare riferimento all’indirizzo Turistico e alla sua promozione a livello internazionale. In tal senso, mediante attività trasversali e multidisciplinari, le attività proposte concorrono al raggiungimento sia delle competenze specifiche nel settore turistico sempre più “connotato dall’esigenza di dare valorizzazione integrata e sostenibile al patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico” (vedi Linee Guida D.P.R. 15 marzo 2010), sia delle competenze più generali e fondamentali per la formazione delle persone, per il proseguimento degli studi e per l’ingresso nel mondo del lavoro.

Le aziende che hanno aderito all'idea di investire tempo e risorse nella formazione dei nostri studenti, futuri cittadini attivi, sono:

  • PugliArte, Associazione di promozione sociale per il turismo culturale in Puglia
  • Accademia del Turismo, azienda di promozione e gestione delle strutture ricettive;
  • Nova Apulia S.C.A.R.L., società concessionaria del Ministero dei Beni Culturali per la gestione dei servizi turistici aggiuntivi nei Castelli e Musei statali della Puglia;
  • IAT- Proloco di Acquaviva delle Fonti (Ba);
  • Strutture turistiche maltesi.