Scambio classi: Lycées de La Fontaine des Eaux al Colamonico

Nell’ambito del Progetto POF “scambio di classi”, dal 19 al 28 marzo, gli alunni e i docenti accompagnatori della scuola partner, “Lycée La Fontaine des aux ” della città di Dinan in Francia, sono ospiti delle famiglie degli studenti dell’Istituto Tecnico Economico “C. Colamonico”.
Lo scambio culturale, che prevede l’uso della lingua inglese come veicolo di comunicazione, ha l’obiettivo di favorire una reciproca conoscenza dei rispettivi sistemi scolastici, per apprezzarne le analogie e le differenze. Allo stesso tempo, l’accoglienza domestica presso le famiglie comporta un esercizio continuo dell’uso della lingua inglese e un apprendimento diretto delle abitudini alimentari e di vita, delle consuetudini, e, più in generale, di tutti gli aspetti caratteristici della nostra tradizione.

Un fitto programma di impegni è stato prearato per questi dieci giorni di permanenza: è prevista infatti una visita in bicicletta della città di Acquaviva, con un suggestivo itinerario nel centro storico, un viaggio a Trani, Barletta e Castel del Monte con uno studio dal punto di vista turistico e culturale dei luoghi, la visita in una masseria didattica a Cassano delle Murge, un viaggio a Matera, eletta quest’anno Capitale europea della cultura, e ancora ad Alberobello, Monopoli e Polignano. L’impegno di tutti è quello di far conoscere e apprezzare la nostra terra, la nostra scuola e l’accoglienza della gente di Puglia.

Nel giorno 27 marzo, in coincidenza con una manifestazione organizzata dal Comune di Acquaviva con l’intento di commemorare il periodo e l’influenza francese nella nostra città, la delegazione scolastica straniera sarà ricevuta dal Sindaco. Con i titoli evocativi “Arrivan le Franciise” e “AcquaVive la France” si desidera ripercorrere storicamente le tappe della dominazione transalpina e sottolinearne le positive conseguenze. La presenza degli ospiti francesi appare come un presagio di buon auspicio, anche per i futuri progetti tra le due scuole e le due città.
Siamo convinti che il soggiorno dei nostri amici francesi sarà un momento che rimarrà ben impresso nella memoria di tutti e costituisce un’ulteriore tappa della connotazione dell’istituto “Colamonico” come scuola a dimensione europea.