Scuola per la Pace

Un progetto di educAzione alla Pace e ai diritti umani

E' un progetto che vede impegnati docenti e studenti dell'IISS Colamonico-Chiarulli nella promozione della cultura della Pace e dei diritti umani.

Il nostro istituto aderisce alla rete di scuole di Pace e con questo progetto intende:
  • promuovere un ampio dibattito sul ruolo della scuola nella costruzione della pace e nella promozione dei diritti umani, in sintonia con i programmi dell’Onu, dell’Unesco e dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani;
  • promuovere un sempre più qualificato e organico impegno del mondo della scuola per l’educazione alla pace e ai diritti umani, in stretto rapporto con il territorio, le famiglie, le associazioni e le istituzioni locali;
  • promuovere il protagonismo dei giovani per la costruzione della pace e il rispetto dei diritti umani;
  • promuovere l'avvio di concrete attività di educazione alla Pace e ai diritti umani favorire lo sviluppo della scuola e di tutte le scuole come luoghi di pace e di legalità;
  • dare concreta attuazione ai principi ispiratori del POF d'istituto.

I ragazzi incontrano la famiglia di Michele Fazio

Incontro con Lella Fazio - BariPON C3 Le(ga)li al sud , accompagnati dai docenti tutor,  sono stati in visita ad un "bene liberato" nel quartiere di Bari vecchia. Il locale è oggi sede di Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e si trova nella piazzetta dove nel 2001 è stato ucciso per errore Michele Fazio, un giovane 15nne del quartiere.

Oltre alla visita al bene e ad aver assistito alla presentazione delle attività di Libera abbiamo incontrato la mamma di Michele. La signora Lella ha narrato nei dettagli la successione degli eventi della disgrazia e come da questa tragedia è nato in lei e nella sua famiglia il coraggio di impegnarsi in prima persona nella lotta alla mafia, abbandonando gli atteggiamenti omertosi che sino ad allora avevano caratterizzato i rapporti con gli eventi delittuosi di Bari vecchia.

Leggi tutto...

Mafia, Antimafia e cultura della Legalità

Mafia, antimafia e cultura della LegalitàSabato 5 marzo 2011, presso l'ITC Colamonico si è parlato di Mafia pugliese, Antimafia e cultura della legalità. Sono intervenuti il Pubblico Ministero della Procura Distrettuale Antimafia Desirée Digeronimo e gli avvocati Michele Laforgia e Angelo Gentile. Tra le tante inchieste sulla mafia locale, essi si sono occupati a vario titolo dei casi di Michele Fazio e Gaetano Marchitelli, due giovani 15enni uccisi per errore dalla criminalità organizzata barese rispettivamente nel 2001 e 2003.
L'iniziativa rientra nel progetto PON C3 Le(ga)li al sud - un progetto per la legalità in ogni scuola ed è organizzato in collaborazione con l'ANM (Associazione Nazionale Magistrati), l'AGL (Associazione Giovani Legali - sezione di Bari) e Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.
Locandina dell'incontro
 
Leggi tutto...

Giornata della Memoria 2011

shoah-locandina.jpgPer dare voce alle vittime della SHOAH

Giovedì 27 gennaio 2011 - Biennio
Sabato 29 gennaio 2011 - Triennio
Visione di film sul tema della Shoah - Auditorium ITC Colamonico

Treno della memoria 2011
Dal 12 al 18 febbraio 2011, una delegazione di 5 studenti accompagnati da un docente si recheranno in visita al Museo Internazionale dell’Olocausto di Auschwitz e Birkenau.
Il Treno della Memoria è un'iniziativa dell'associazione Terra del Fuoco con il patrocinio/contributo della Regione Puglia – Assessorato alla Trasparenza ed alla Cittadinanza Attiva. Il progetto prevede un percorso educativo che parte dagli eventi storici per approdare all'impegno civico e personale.

Le iniziative rientrano nel progetto "la mia scuola per la Pace"

Treno della Memoria 2011

Logo Treno della MemoriaAnche quest'anno l'ITC Colamonico, nell'ambito nel progetto POF "La mia scuola per la pace ", ha aderito all'iniziativa "Treno della Memoria 2011 ", organizzato dall’associazione Terra del Fuoco Mediterranea in collaborazione con la Regione Puglia.

Dal 12 al 18 febbraio, 5 studenti e una insegnante del nostro istituto, insieme ad altri 700 studenti provenienti da varie regioni, hanno vissuto l'esperienza del Treno della Memoria 2011 recandosi in visita ai campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Il Treno della Memoria 2011 ha visto coinvolte tante regioni : dalla Puglia alla Calabria, dalla Sicilia alla Basilicata ed ancora l’Emilia Romagna. I ragazzi prima di raggiungere i binari della stazione di Bari hanno partecipato all’assemblea di partenza che si è svolta al teatro Piccinni di Bari con la presenza di Michele Emiliano, sindaco di Bari; Francesco Schittulli, presidente della provincia di Bari, Alessandro Cobianchi, referente regionale di Libera, Michele Curto, presidente di F.l.a.r.e (rete internazionale impegnata nella lotta al crimine organizzato), Vito Antonio Leuzzi, coordinatore dell’ A.N.P.I di Bari, Paolo Paticchio, presidente dell’associazione “Terra del Fuoco Mediterranea”, Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia.

Leggi tutto...

Medici Senza Frontiere: Le crisi dimenticate dai media

MSF-crisi dimenticatela mia scuola per la Pace ", l'ITC Colamonico, ha aderito alla campagna "Crisi dimenticate" di Medici Senza Frontiere.

In particolare, nel corso dell'a.s. 2010-2011 la 4BM, con il prof. Michele Pavone, approfondirà la crisi umanitaria della Repubblica Democratica del Congo

Per tutto il 2009, gli abitanti della parte orientale della Repubblica Democratica del Congo (RDC) hanno subito la violenza incessante di gruppi armati appartenenti a diverse fazioni. Centinaia di persone sono state uccise, migliaia di donne, bambini e talora uomini sono stati stuprati, e centinaia di migliaia di persone hanno dovuto abbandonare le loro case.

Leggi tutto...