Class Exchange- Learning from Experience

Class Exchange- Learning from Experience

Al. S. Pushkin Secondary Language School » Varna - Bulgaria
IISS «Colamonico-Chiarulli» Acquaviva delle Fonti

Explore. Dream. Discover.” E’ ciò che affermava Mark Twain. E che l’augurio giunga agli studenti recentemente impegnati nella mobilità in Acquaviva delle Fonti nell’ambito del Progetto “Class Exchange- Learning from Experience”.
Dal 22 al 29 aprile 2017 una delegazione di studenti e docenti della « Al. S. Pushkin Secondary Language School» di Varna è stata infatti ospite dell’IISS “Colamonico-Chiarulli” ed un percorso di full immersion in un Paese europeo ha avuto inizio.

Apprendere di più gli uni degli altri, sviluppare e rafforzare la cooperazione, creare reti di scuole superiori in Europa, dove gli studenti usano la lingua inglese come lingua di comunicazione, promuovere tanto l’identità nazionale quanto la dimensione europea, non sono che alcuni degli obiettivi del progetto.
Durante questa settimana gli studenti hanno frequentato le lezioni con i loro partner, attivato giochi linguistici di gruppo, lezioni out there, peer work, group work, oltre a recarsi dalle autorità locali, visitare la nostra città e le meraviglie del territorio circostante. Le presentazioni multimediali create dai partecipanti, riguardanti le principali similitudini e differenze nei tratti storici e geografici dei nostri paesi, nei peculiari stili di vita, nella vita a scuola e oltre, sono alcuni dei prodotti della recente mobilita. Oltre questi risultati, rimangono aspetti meno eclatanti ma decisamente significativi: amicizie, relazioni, comunicazione, capacità di mettersi in gioco, tutti effetti tesi ad un prezioso un impatto a lungo termine, foriero di una innegabile crescita complessiva.


Prima che i sorrisi degli studenti coinvolti e la complicità silenziosa e forte delle loro famiglie possano parlare attraverso alcune immagini dei momenti trascorsi insieme, ecco un cenno alle singolari origini di questo progetto di scambio di classe in atto nel nostro istituto durante il corrente anno scolastico.

Come delegazione di docenti di inglese dell’IISS Colamonico-Chiarullli” in Acquaviva delle Fonti, nell’ambito del progetto Erasmus + KA1 - Learning Mobility of Individuals-School Education Staff Mobility, project 2016-1-IT02-KA101-023739 “Formarsi ed Educare con l’Europa”, abbiamo realizzato una mobilità ad Oxford, Regno Unito, nel mese di novembre 2016. Comportava la frequenza di un corso di 46 ore presso “The Lake School of English”. Il nome del corso era Creative Teaching in the Secondary and Adult English Language Classroom e riguardava metodologie pratiche e creative per Overseas English language Teachers.
Quello è stato l’inizio di un’amicizia professionale internazionale con altri docenti di inglese da diverse parti d’Europa e, tra loro, dalla «Al. S. Pushkin Secondary Language School» di Varna, Bulgaria. Ciascun partecipante aveva già il suo peculiare bagaglio di esperienze in metodi di insegnamento e il suo personale senso di Europa, ma tutti ugualmente aperti ai cambiamenti e desiderosi di acquisire nuove idee per rendere le lezioni più comunicative ed efficaci e condividere propositi ed obiettivi nei correnti percorsi di insegnamento della lingua inglese.

Di qui in poi, la progettazione e la realizzazione del progetto Class Exchange- Learning from Experience. Un progetto che mira a tener viva una tradizione di scambio internazionale di lungo corso nel nostro istituto. Abbiamo dunque accolto a scuola, per la prima volta, la delegazione di docenti e studenti bulgari, lavorando e sperimentando con loro le conoscenze acquisite e dando vita ad una autentica forma di disseminazione del progetto Erasmus + a livello locale ed europeo. E, naturalmente, siamo uniti nell’entusiasmo della scuola, della nostra città, degli studenti e delle loro famiglie (autentiche pietre angolari nell’esperienza), nell’attesa di volare a Varna e continuare, dal 6 al 13 maggio 2017, questa esperienza di scambio. Il nostro fermo impegno, per le attività prima, durante e dopo le mobilità, è di rendere i risultati complessivi scaturiti dalla formazione in Erasmus+ e dall’esperienza di scambio di classe accessibili, trasferibili e utilizzabili da una più ampia gamma possibile di futuri partecipanti, nella piena convinzione che l’incontro di persone in Europa nella scuola, nel lavoro e nella vita possa generare un impatto a lungo termine, decisamente oltre la durata dei progetti stessi.